IL CILENTO A ROMA

Ancora la territorialità e la solidarietà al centro dell’incontro a cui ha partecipato Pino Palmieri per la costituenda “Associazione dei cilentani”.
Organizzato da Donato D’Aiuto, Presidente Regionale per la Campania di Turisport Europe, sinergie per il sociale, ha visto la partecipazione del Capitano GdF Bruno Ruotolo e di Don Francesco, Segretario in Vaticano del Cardinale Sharà. “Con l’Associazione” dice Ruotolo “vogliamo creare una rete di solidarietà per quelle famiglie che dal Cilento si devono spostare su Roma per motivi di lavoro o per ospedalizzazioni e non sanno da dove cominciare. Noi vogliamo essere un faro, un punto di riferimento pronto ad un gesto di accoglienza su cui i nostri conterranei possono fare affidamento”. D’Aiuto invece, sottolinea la necessità di dare una maggiore visibilità alla terra cilentana che pare sopita e miope alle potenzialità che offre il vasto e variegato territorio. Pino Palmieri, condividendo entrambi gli aspetti suggerisce di “dare un segnale forte alle Istituzioni locali, creando anche una rete di scambio con altre strutture ed associazioni, di prodotti tipici del nostro territorio. I prodotti tipici non sono solo quelli gastronomici fatti di sapori genuini ed antichi, ma sono percorsi storici, religiosi e naturalistici. L’associazionismo civico deve operare un controllo su chi gestisce il territorio aiutandolo ad operare le scelte migliori di valorizzazione, sollecitando l’abbandono di una pigrizia quasi cronica.
Questo è realizzabile solo se siamo una comunità unita e sappiamo essere di esempio per gli altri. Noi abbiamo tre elementi fondanti che ci aiutano: il senso di appartenenza, l’ospitalità ed il concetto di famiglia”. Dalla platea alcune persone chiedono di intervenire. Il Dr. Bartolo Scandizzo, Direttore del giornale Unico e Presidente del Consorzio Alberghiero di Paestum sottolinea che sul territorio cilentano c’è “un gran fermento di giovani che hanno voglia di fare e di far conoscere, ma che non trovano un punto di ascolto alle loro idee”; il Dr. Donato Ciociola, imprenditore, ideatore ed organizzatore del riuscitissimo festival Cinecibo , in quel di Paestum, è riuscito a coniugare al Festival Internazionale del Cinema il tema gastronomico della mozzarella di bufala campana Dop, ha ribadito la necessità di divulgare e valorizzare una corretta alimentazione, che trova nella Dieta Mediterranea la massima espressione. Il Dr. Luigi Guarniei, avvocato penalista, plaude all’iniziativa di creare un collegamento tra Roma ed il Cilento e chiede che “si individui subito un ‘locus’ e di costituire nel più breve tempo possibile un Consiglio di Amministrazione”, mettendo a disposizione il suo studio professionale per le prime riunioni del Consiglio stesso, fintanto che non si trova una sede idonea. Auspica ancora che “l’Associazione diventi immediatamente un coagulo di inziative perché è impensabile che un territorio che annovera siti come Acropoli, Paestum, Sapri, Camerota, Roscigno e tutte le cittadine del Vallo di Diano da Polla a Sala Consilina, che è stato luogo d’ispirazione per poeti e cantori dei miti greci non venga valorizzato.” Applaudendo ed annuendo, Gianluigi Gugliotta, Segretario Generale di Assosim ed il giovanissimo Alessandro D’Aprile, Segretario Generale di Turisport Europa, sinergie per il sociale, ricordano anche che dal 1997 il Cilento è Patrimonio Mondiale dell’Umanità essendo stato inserito nella prestigiosa rete delle Riserve dalla biosfera del Mab-Unesco, e che in tutto il mondo sono solo 350 queste particolari aree protette.
L’On. Pino Palmieri invita a benedire l’iniziativa e Don Francesco, concludendo la serata, ricorda “che è nella solidarietà che ci riconosciamo figli di una collettività. La solidarietà si basa sulla rinuncia , nella comprensione dell’importanza di quello a cui si sta rinunciano e quindi nella stessa consapevolezza di valore d’importanza per chi la riceve. In questo particolare momento storico ogni occasione sembra fatta per togliere all’uomo la possibilità di esprimersi e di vivere per l’altro. Dobbiamo superare questa fase di cinismo, perché gli uomini sono come angeli con una sola ala: possono volare solo a patto che rimangano abbracciati”.

Commenti (3)

 

  1. cavaliere scrive:

    Siete fortissimi…..Caro Pino il Cavaliere ti saluta!!UN abbraccio forte anche a Bruno….

  2. Grande serata all’insegna dell’impegno civile per una crescita sociale ed economica del territorio, e la promozione di culture, sapori e tradizioni di un’area della nostra penisola meritevole di maggiore attenzione da parte degli operatori del settore turistico e sportivo. Ci auguriamo che tali iniziative possano, con il concorso di tutti, concretizzarsi in fatti di reale sviluppo.
    Saremo sempre vicini all’amico Donato D’Aiuto a Bruno Ruotolo e a tutti i cilentani.

  3. Cav. Giampiero Montefusco scrive:

    Da pugliese sono vicino alla vostra iniziativa e comprendo pienamente le vostre aspettative in tema di economia e di socialità. Turisport Europe sarà certamente vicina al vostro progetto, che vuole essere ricerca di nuove formule produttive.