“GOVERNO MANTENGA IMPEGNI ASSUNTI CON GLI UOMINI IN DIVISA”

COMUNICATO STAMPA

18 APRILE 2012

COMPARTO SICUREZZA ON. PINO PALMIERI (LP): GOVERNO MANTENGA IMPEGNI ASSUNTI
CON GLI UOMINI IN DIVISA

“Giugno è vicino ma il regolamento che disciplina i requisiti per l’accesso
alla pensione del personale del Comparto sicurezza e difesa non è stato ancora
concertato, al pari delle altre classi di lavoratori pubblici e privati.
Eppure la concertazione con le rappresentanze sindacali è stata esplicitamente
richiamata nei decreti emanati dal Governo proprio per la specificità del
lavoro del personale militare, delle Forze di polizia  e dei Vigili del fuoco,
peculiarità riconosciuta in tutti i Paesi europei che fissano limiti di età
inferiori a quelli stabiliti per il personale italiano.
Voglio ricordare che gli uomini in divisa se da una parte hanno le funzioni di
tutela delle istituzioni democratiche e di difesa dell’ordine e della sicurezza
interna ed esterna, dall’altra hanno l’obbligo di mantenere rigidi requisiti di
efficienza operativa e addestrativi. La perdita di questi requisiti comporta la
cessazione dal servizio attivo. Di fianco al mantenimento di questi standard
operativi, che ne rappresentano l’aspetto usurante, la specificità si realizza
anche in tutto un complesso di limitazioni e obblighi avulsi da qualunque altra
categoria lavorativa.
E’ quindi doveroso da parte del Governo convocare immediatamente un tavolo di
concertazione, unico vero segnale che la politica può dare a chi, tutti i
giorni, è chiamato ad assicurare il bene della vita a tutela della
collettività, anche a rischio della propria incolumità personale.”

Così il Consigliere regionale della Lista Polverini e Vice Presidente
Commissione Sicurezza ed integrazione sociale, lotta alla criminalità,
Maresciallo Pino Palmieri.