Il calcio come integrazione a Roscigno. Presentata l’ASD Monte Pruno formata da italiani e rifugiati

Un positivo esempio di integrazione all’insegna dello sport e della sana competizione quello che ha preso forma ieri sera a Roscigno dove è stata presentata l’ASD Monte Pruno, squadra di calcio militante in Terza Categoria Girone B formata da calciatori roscignoli e di paesi limitrofi oltre che da quattro giovani rifugiati del locale centro Sprar.

La compagine è stata presentata nel corso di una cena conviviale alla presenza del sindaco di Roscigno Pino Palmieri, che è anche l’allenatore della squadra, del Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, del Vicepresidente dell’istituto di credito Antonio Ciniello, del parroco, don Nicola Coiro, del vicesindaco Bruno Ruotolo, dell’assessore Viola Cuomo e degli sponsor che sostengono il lodevole progetto sportivo. Presidente dell’ASD Monte Pruno è Antonio Resciniti.

La squadra è sostenuta anche dalla Banca Monte Pruno, sempre particolarmente sensibile ad iniziative di tipo culturale o sportivo che diano maggiore valore al territorio di competenza. “Ritengo questa squadra la nostra mascotte – ha dichiarato il Direttore Generale Albanese nel corso della serata – e non ne abbiamo sponsorizzate altre proprio perchè abbiamo una sola squadra, che è questa. State insieme e fate valere i valori forti, tra tutti l’amicizia, che è la cosa più importante e che vi segna“.

Soddisfatto del team il sindaco e allenatore Palmieri che ha sottolineato:”La pratica sportiva è basata sui sacrifici, l’applicazione nel lavoro, il rispetto delle regole, l’integrazione, i successi e le delusioni. È soprattutto un modo sano di intendere la vita, a prescindere dai risultati che ciascuno può ottenere“.

Fonte: Chiara di Miele

http://www.ondanews.it/calcio-integrazione-roscigno-presentata-lasd-monte-pruno-formata-italiani-rifugiati/

Invia un commento